Articoli

BENESSERE GIOVANI: BANDI DEI COMUNI

Si pubblicano i riferimenti utili relativi al bando indetto dal Comune di:

Pozzuoli

Vai alla pagina Benessere Giovani

Supporto alla gestione dei beni confiscati. Ammissione a finanziamento del progetto “Il bene che trasforma” e approvazione schema di atto di concessione

Con il DD n. 59 – DG 1 del 12/06/20, la Regione Campania ha approvato l’ammissione al finanziamento del progetto “Il bene che trasforma” e il relativo schema di Atto di Concessione nell’ambito dell’Avviso “Supporto alla gestione dei beni confiscati”.

DD n. 59 – DG 9 del 12/06/20
DD n. 59 – Allegato schema atto di Concessione

Si ricorda che con il DD n. 2 – DG 9 del 24/01/20, la Regione Campania aveva approvato gli elenchi dei progetti ammissibili a finanziamento e di quelli non ammessi e che lo scorso 12/05/20 erano già stati ammessi a finanziamento sei progetti.

L’Avviso pubblico ha inteso finanziare i progetti di imprese sociali che gestiscono beni confiscati, rafforzando nel contempo l’economia sociale al fine di garantire l’effettivo riutilizzo dei beni e la piena restituzione degli stessi alla collettività. E’ finanziato per un ammontare di € 3.613.000,00 a valere sul POR Campania FSE 2014-2020, Asse II, Obiettivo Tematico 9, Obiettivo Specifico 11, Azione 9.6.4.

Vai alla scheda dell’Avviso

Scuola Viva – IV annualità. Approvazione schema di Atto di convenzione

Con il DD n. 1277 – DG 11 del 06/12/19, la Regione Campania ha approvato lo schema di atto di concessione che regola i rapporti tra la Regione Campania e gli Istituti scolastici partecipanti al Programma “Scuola Viva – IV annualità”, di cui all’Avviso Pubblico approvato con
DD n. 783 – DG 11 dell’08/07/19 e ammessi a finanziamento con DD n. 1135 DG 11 del 05/11/19.

D.D. n.1277 – DG 11 del 06/12/19
DD n. 1277 – Allegato: Schema di atto di convenzione

Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio – lavorativa dei detenuti. Approvazione schema atto di concessione

Con il DD n. 486 – DG 5 del 08/11/19, pubblicato sul BURC n. 68 dell’11/11/19, la Regione Campania ha approvato lo schema di Atto di concessione tra la Regione Campania e i soggetti beneficiari dei progetti finanziati nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio – lavorativa dei detenuti”.

L’avviso pubblico “Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio – lavorativa dei detenuti” – è stato emanato con DD N.7 – DG 5 del 17/01/18 e si avvale di una dotazione finanziaria complessiva di € 3.572.100,00 a valere sul POR Campania FSE 2014/2020, Asse II (Inclusione Sociale) Obiettivo Specifico 7 – Azione 9.2.2, di cui:
– € 2.000.160,00 per detenuti adulti
– € 1.571.940,00 per detenuti minori

DD n. 486 – DG 5 del 08/11/19
DD n. 486 – Allegato

Per saperne di più

Continua a leggere

AVVISO PUBBLICO “I.T.I.A. INTESE TERRITORIALI DI INCLUSIONE ATTIVA”. Proroga termini al 9 ottobre 2018

Con il DD n. 229 – DG 5 del 21/09/2018, pubblicato sul BURC n. 59 del 24/09/2018, la Regione Campania ha prorogato i termini per l’invio delle proposte progettuali inerenti l’Avviso pubblico “I.T.I.A. Intese Territoriali di Inclusione Attiva” alle ore 24.00 del 9 ottobre 2018.

I termini erano stati precedentemente prorogati alle ore 24.00 del 24 settembre 2018 con il DD n. 223 – DG 5 del 17/07/2018, pubblicato sul BURC n. 51 del 23/07/2018.
L’Avviso pubblico “I.T.I.A. Intese Territoriali di Inclusione Attiva” è finalizzato all’attuazione di misure di contrasto alla povertà attraverso la realizzazione di Centri Territoriali di Inclusione ed è stato approvato con il
DD n. 191 – DG 5 dello scorso 22/06/2018

DD n. 229 – DG 5 del 21/09/2018

Leggi di più

Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio-lavorativa dei detenuti

La Direzione Generale per le Politiche Sociali, e Socio-sanitarie ha approvato l’Avviso pubblico per la realizzazione del “Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio – lavorativa dei detenuti”.
L’impianto metodologico nasce in collaborazione con il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – Provveditorato Regionale della Campania ed il Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità – Centro per la Giustizia Minorile per la Campania, anche nell’ottica di utilizzare il tempo della pena come un investimento sociale.
L’attività è realizzata attraverso lo strumento di un “Catalogo di percorsi formativi per l’inclusione socio-lavorativa dei detenuti”, articolato in due sezioni, una contenente i percorsi rivolti a detenuti in carico presso gli Istituti minorili e l’altra contenente percorsi rivolti a detenuti in carico presso gli Istituti penitenziari per adulti.
Il Catalogo, che s’inserisce nel quadro operativo regionale del riconoscimento delle qualificazioni e delle relative competenze, prevede percorsi formativi strutturati nel contesto della Riforma della Formazione Professionale, avviata in Campania con la D.G.R. n. 223/2014.
L’obiettivo è favorire il riconoscimento, l’acquisizione e l’implementazione delle competenze dei destinatari, al fine di rafforzarne le condizioni di occupabilità futura. Il processo formativo, in linea con la D.G.R. n. 314/2016, è basato sull’individuazione, validazione e riconoscimento delle esperienze pregresse nei contesti di apprendimento formali, non formali ed informali, nonché sulla certificazione delle competenze acquisite.

Per saperne di più

Scuola di Comunità

E’ stato pubblicato sul BURC l’avviso “Scuola di Comunità” attraverso il quale, nell’ambito del Programma triennale “Scuola Viva”, l’amministrazione regionale investe altri 8 milioni di euro a valere sul Fondo Sociale Europeo per sostenere una capillare azione di contrasto alla dispersione scolastica.

Il programma ‘Scuola di Comunità’ durerà fino al 30 giugno 2020. Verranno selezionate le migliori proposte progettuali presentate da soggetti del terzo settore, specializzati nelle attività educative a favore dei minori, che opereranno insieme alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado situate nelle aree di maggiore disagio sociale ed economico. Sono previsti moduli per la sensibilizzazione e l’educazione all’importanza del percorso educativo, rivolti sia agli studenti a rischio, sia alle loro famiglie. A questo si aggiungeranno attività di contesto sul territorio per informare, sensibilizzare e promuovere spirito civico e cultura della legalità.
“Scuola di Comunità è un progetto estremamente innovativo. Spesso l’abbandono scolastico è frutto di situazioni difficili, familiari e di contesto ed è complicato intervenire con le modalità tradizionali”, afferma l’assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche Sociali Lucia Fortini. “Proponiamo un modello diverso di contrasto alla dispersione scolastica: politiche sociali ed istruzione, scuola pubblica e operatori del terzo settore, docenti e famiglie, personale specializzato e volontari che si mettono insieme e danno vita ad un intervento strutturato che ha ricadute sul territorio e sul tessuto sociale che circonda la scuola. Creiamo in questo modo le basi per una comunità migliore dove far crescere i nostri ragazzi”.
“La Regione Campania sta mettendo in campo un’azione senza precedenti di sostegno al mondo della scuola. Stiamo intervenendo in ogni ambito, con idee, programmi e investimenti che si stanno realizzando e di cui sono visibili i risultati. Con il programma “Scuola Viva” abbiamo messo a disposizione 100 milioni di euro per mantenere aperti oltre 450 istituti anche il pomeriggio e la sera, facendoli diventare un presidio permanente di cultura e di legalità. In quegli stessi quartieri abbiamo attivato misure per avere più controlli e più sistemi di videosorveglianza. Lavoriamo quindi contemporaneamente su più fronti: sulla prevenzione del disagio sociale e sul contrasto all’illegalità. Vogliamo offrire ai giovani della Campania un futuro migliore fatto di lavoro e di legalità”, conclude Fortini.

Vai alla scheda

Continua a leggere